Categoria: Ambiente

atom2-1

Spegnere una volta per tutte la centrale nucleare di Beznau!

L’Ispettorato federale per la sicurezza nucleare (IFSN) ha deciso di autorizzare la ripresa della produzione di energia della centrale nucleare di Beznau dopo 3 anni durante i quali il reattore è rimasto spento a causa di problemi di sicurezza. L’IFSN non tiene affatto conto del fatto che quella di Beznau sia la più vecchia...

sans-titre-31

Due chiari Sì per la tutela del territorio e dell’ambiente

Il Partito Socialista è molto soddisfatto dall’esito delle votazioni del 21 maggio. Il netto Sì alla ‘Strategia energetica 2050’ e alla tassa cantonale sul sacco dimostra l’attenzione e la coscienza della popolazione per la tutela dell’ambiente e del territorio. Un chiaro risultato, espresso dal popolo, che mostra anche il rifiuto delle campagne politiche propagandistiche...

tuo_voto

SÌ alla Strategia energetica 2050

Con la Strategia energetica 2050 il nostro approvvigionamento energetico sarà più rinnovabile, più efficace e più locale. Questa strategia esclude la costruzione di nuove centrali nucleari e riduce la nostra dipendenza dalle energie fossili. L’uscita dal nucleare: una realtà In Svizzera abbiamo le più vecchie centrali nucleari del mondo. Quella di Mühleberg sarà spenta...

saccoevidenza2

Il 21 maggio diciamo SÌ alla tassa cantonale sul sacco

Oggi in Ticino la gestione dei rifiuti è finanziata in tutti i Comuni secondo tre diverse modalità: tassa base, principio di causalità (tassa base e sacco ufficiale) e tramite le imposte comunali. Per uniformare queste tre modalità secondo il principio di causalità, l’8 novembre 2016 il Gran Consiglio ha accolto la modifica della Legge...

Strategia energetica 2050: il nuovo rinnovabile

Strategia energetica 2050: il nuovo rinnovabile

di Bruno Storni Deputato PS al Gran Consiglio e Copresidente comitato sostegno SE2050   La Strategia Energetica 2050 (SE2015) sulla quale voteremo il 21 maggio oltre a importanti misure nel campo dell’efficienza che dovrebbero portare ad una diminuzione del 42% dei consumi di energia pro capite entro il 2035 per rapporto al 2000 (nel...

Il conto alla rovescia per il nucleare è cominciato: quasi un votante su due ha richiesto un’uscita rapida dal nucleare 

Il conto alla rovescia per il nucleare è cominciato: quasi un votante su due ha richiesto un’uscita rapida dal nucleare 

Benché l’iniziativa per l’uscita pianificata dal nucleare entro il 2029 non abbia riscontrato il successo delle urne, il 46% dei votanti ha espresso con convinzione che l’abbandono del nucleare va pianificato in tempi brevi e senza compromessi. Il responso dell’iniziativa per l’uscita pianificata dal nucleare è stato serrato. Questo risultato sommato al fatto che sia...

Le controindicazioni dell’energia nucleare

Le controindicazioni dell’energia nucleare

di Marina Carobbio, Consigliera nazionale PS pubblicato dal “Corriere del Ticino” Nei giorni scorsi i mass media hanno ricordato l’incidente chimico di trent’anni fa, accaduto nello stabile Sandoz di Schweizerhalle a Basilea. Studiavo a Basilea e quella notte fui svegliata dalle sirene e dall’informazione fornita dalla polizia con gli altoparlanti di rimanere chiusi in...

Senza nucleare dal 2029: una strategia possibile

Senza nucleare dal 2029: una strategia possibile

di Bruno Storni pubblicato dal Corriere del Ticino   Il 27 novembre si vota per l’abbandono pianificato di reattori nucleari a tecnologie dimostratesi a più riprese estremamente rischiose. Nel mondo su 500 reattori già 5 hanno visto la fusione del nucleo con i disastri che conosciamo. Siamo all’1%: in quale altra attività così potenzialmente...