Elezioni federali: vota Lista 15 al Nazionale e Marina Carobbio agli Stati!

PS F12 PRINT

Care compagne, cari compagni,

mi è stato affidato il compito di presentare in pochissimi minuti la nostra lista, la nostra magnifica lista per Berna: una lista esattamente paritaria per genere, ben rappresentativa di generazioni, esperienze, competenze e sensibilità diverse, e in cui certamente emerge il nome di Marina, la nostra presidente del Consiglio nazionale e soprattutto la nostra Candidata al Consiglio degli Stati.

Andrea, Bruno, Chiara, Cristina, Davide, Igor, Marina e Martina.

Ognuno di loro, di noi, ha cuore e gambe forti, per correre accanto a voi lungo questa difficile ma entusiasmante strada.

Una competizione elettorale molto importante per il futuro del Ticino e che dobbiamo vincere insieme, portando due nomi della lista 15, la lista del Partito socialista, al Consiglio nazionale e una donna socialista al Consiglio degli Stati.

Non posso entrare nel merito degli impegni puntuali sui temi che a noi socialisti stanno a cuore e che le compagne e i compagni candidati intendono assumere nel chiedere il vostro sostegno; sapete d’altronde bene che noi socialisti lottiamo per equità e giustizia, per condizioni di lavoro e retribuzioni dignitose, per una sanità che non impoverisca i cittadini, per un ambiente rispettato e protetto, per sostenere chi è in difficoltà, per vere pari opportunità senza distinzioni di genere, provenienza, appartenenza sociale.

Soprattutto pensando alla situazione particolare del Ticino, noi vogliamo lottare contro il meccanismo che fa cercare l’inclusione attraverso l’esclusione di chi sta più in basso.

Una guerra contro gli ultimi che possiamo disinnescare solo se si rimette in moto l’ascensore sociale. Se si battono le retoriche del disumano e della paura con politiche sociali e di redistribuzione della ricchezza, rendendo inoffensivi i serbatoi dell’odio, che inquinano e avvelenano il tessuto sociale.

Anche la tutela dell’ambiente sociale è tutela dell’ambiente.

Siamo otto donne e uomini uniti nel credere alla necessità di un cambiamento, nella possibilità concreta di avere il Ticino aperto e solidale più forte a Berna.

Siamo una collana di nomi che insieme può comporre un alfabeto fresco e nuovo. Possiamo essere una nuova voce nella politica nazionale, una voce polifonica e armonica che parla un linguaggio attento alle realtà del Paese e alle sue diversità.

E dunque, A come Andrea e come Ambiente e Assicurazioni sociali, entrambi al cuore delle nostre preoccupazioni e della nostra lotta;

B come Bruno, come Berna ma anche come Biotopi da preservare e proteggere, intendendo con essi il territorio ma anche i luoghi dell’abitare e della vita comunitaria;

E poi C come Chiara e Cristina: e come Cassa malati sostenibile ed equa, ma anche come Cultura e Crescita civile;

D come Davide e come Diritti e Dignità nelle Diversità, nostri fari-guida nell’azione politica;

I come Igor e come Identità (siamo fieri di essere svizzeri e socialisti, altro che mele bacate), ma anche come Integrazione e Innovazione,

M come Marina e Martina, e come Modernità e Mercato del lavoro sano

Otto nomi, quindici parole ad essi associate; tante declinazioni, tante battaglie per una lista forte e combattiva, la nostra, la vostra lista, Viva il partito socialista, viva la lista 15

 

Intervento di Chiara Orelli Vassere, presentazione della lista PS per le Elezioni federali
Lodano, 4 settembre 2019