Iniziativa per dei premi di cassa malati accessibili: raccolte 117’000 firme!

In soli 10 mesi abbiamo raccolto ben 117’000 firme con l’iniziativa per dei premi cassa malati accessibili. Le firme verranno depositate il 23 gennaio a Berna. Nessuna economia domestica deve spendere più del 10% del suo reddito disponibile per i premi di cassa malati come chiesto dalla nostra iniziativa “Per premi meno onerosi”. Un semplice principio che dovrebbe diventare un’evidenza per tutta la popolazione.
Siamo quindi molto soddisfatti e felici che il popolo possa esprimersi riguardo a questa fondamentale iniziativa. 

 

Ridurre il peso dei premi sulle economie domestiche
Negli ultimi 20 anni i premi cassa malati sono più che raddoppiati, aumentando molto più rapidamente rispetto ai salari e alle pensioni, comportando un grave problema per molte persone. Il peso sulle spalle delle assicurate e degli assicurati con un reddito basso e medio è diventato insostenibile: un onere che oggi equivale in media al 14% del reddito disponibile. Ecco perché abbiamo lanciato questa iniziativa: nessuna economia domestica in Svizzera dev’essere costretta a spendere più del 10% del proprio reddito per i premi cassa malati.

Proteggere gli assicurati dai futuri tagli delle prestazioni
Oltre a un notevole sollievo per le assicurate e gli assicurati, con questa iniziativa il sistema sarà più equo tra regioni visto che la riduzione dei premi dovrà essere applicata nello stesso modo in tutti i cantoni. Questo oggi non accade. Negli ultimi anni molti cantoni hanno tagliato sulla riduzione dei premi cassa malati e sempre meno persone beneficiano di un sostegno finanziario. È quindi ora di correggere la situazione! L’iniziativa mira a fissare norme più eque e solide, nonché a investire maggiori risorse nella riduzione dei premi. Questa soluzione è più sociale. La riduzione dei premi è finanziata con il denaro dei contribuenti e riduce il carattere antisociale dei premi individuali.

Garantire a tutte e a tutti l’accesso alle cure di base
Sempre più assicurate e assicurati non riescono a pagare i premi. Scelgono una franchigia più elevata per ridurre il premio mensile, assumendosi il rischio d’importanti spese. Fra il 10 e il 20% della popolazione rinuncia a recarsi dal medico perché non può far fronte alle spese. La sanità dev’essere organizzata in modo efficiente ed equo. Non vogliamo una sanità a due velocità. L’iniziativa per premi meno onerosi permette di garantire l’accesso alle prestazioni a una più ampia fascia di persone e di porre fine a queste inaccettabili situazioni per un Paese ricco come la Svizzera.