Lista PS per le federali 2019: Henrik Bang fa un passo indietro

Henrik Bang ha comunicato alla Direzione del Partito Socialista la sua decisione di fare un passo indietro e non candidarsi al Consiglio Nazionale per favorire una lista che rispetti pienamente la parità di genere e le candidature giovani. La Direzione del PS, benché cosciente del potenziale elettorale di Henrik Bang, saluta questa decisione presa con spirito di squadra poiché esprime nei fatti delle priorità che non devono più limitarsi alle parole.

Henrik Bang, Deputato socialista al Gran Consiglio, ha comunicato alla Direzione del PS la sua decisione di fare un passo indietro riguardo alla sua candidatura per elezioni federali del 20 ottobre. In vista del Congresso elettorale del Partito che si terrà il 16 giugno a Rivera, Henrik Bang ha preso questa decisione dopo una riflessione personale maturata dopo che il Comitato cantonale, tenutosi lo scorso 15 maggio, ha accolto la proposta di aggiungerlo alla lista preavvisata che verrà presentata al Congresso formulata dal vicepresidente della sezione di Bellinzona.

«Ho maturato e preso questa decisione per favorire una lista per le federali nel pieno rispetto della parità e delle candidature dei giovani», afferma Henrik Bang. «Esprimo la mia gratitudine al Comitato cantonale per avere espresso un avviso favorevole rispetto a una mia candidatura per le federali del prossimo autunno. Sono e rimango innanzitutto un uomo di squadra, al servizio del Partito e delle questioni prioritarie non solo per il PS ma per l’insieme della società, come lo sono il rispetto nei fatti della parità genere e le possibilità delle candidature giovani» ha concluso.

La Direzione del PS prende atto di questa decisione, cosciente del fatto che senza la candidatura di Henrik Bang mancherà una personalità dal grande potenziale elettorale, e ne saluta l’intenzione poiché esprime nei fatti una volontà e delle priorità che non possono e non devono più limitarsi alle parole.