Interrogazione di Carlo Lepori: “P-26 – L’assemblea federale è unilaterale?”

Il Deputato socialista al Gran Consiglio Carlo Lepori ha inoltrato un’interrogazione riguardo al ruolo del Consigliere di Stato Norman Gobbi per la sua partecipazione ad attività di celebrazione del disciolto esercito segreto, detto P-26.

nvece di una risposta del Governo, per le vie istituzionali, il Caffè di domenica scorsa (18 marzo 2018; «Un esercito segreto… riabilitato dallo Stato») ha pubblicato una risposta personale del Consigliere Gobbi, il quale ha affermato che non ha problemi a confermare d’essere stato presente alla celebrazione citata e che il Governo ne era informato: «oltre a me – ha affermato Norman Gobbi, erano presenti altre autorità. Il Consiglio federale ha ringraziato ufficialmente i membri dell’organizzazione P26, dando seguito ad un atto parlamentare. Diverse autorità cantonali lo hanno fatto.»
 
 
Con questa interrogazione, Carlo Lepori chiede al Consiglio di Stato:

  • Condivide la valutazione espressa dal Consigliere Gobbi per cui il rapporto finale della CPI DMF sia un «rapporto unilaterale di Werner Carobbio»?
  • Non è forse al corrente che il rapporto della CPI DMF, presieduta dai consiglieri Schmid e Carobbio, è stato approvato dall’Assemblea federale e che le sue raccomandazioni sono state accettate e implementate?
  • A quali citazioni, del rapporto CPI DMF si suppone, si riferisce il Consigliere Gobbi nell’invito a «usarle tutte»? Il Consiglio di Stato è forse a conoscenza di altre risultanze in contraddizione con quella sopra citata?
  • Qual è l’opinione del Consiglio di Stato sulle tendenze revisioniste che tendono a riabilitare la P-26? In particolare, considera opportuno che il Consigliere Gobbi partecipi a celebrazioni segrete, o comunque non pubbliche, di questo tipo; già molto criticate dai media? 
     
     
    > L’interrogazione inoltrata da Carlo Lepori